Il canto, sorgente di energia

Perché si canta? È abbastanza strano che ci si ponga questa domanda. Di solito l’interesse si concentra sul “come” si canta e sul “cosa” cantare. Alfred Tomatis, (L’orecchio e la voce, Baldini&Castoldi, 1993) sostiene che risposte come: “Perché mi va; perché mi piace farlo; perché mi fa star bene”, ecc., non sarebbero altro che motivazioni egocentriche, una sorta di autosoddisfazione assolutamente deviante rispetto a quella che deve essere una vera risposta.  Cantare invece è una necessità perché ricarica di energia il cervello! Cosa significa dare energia, e per di più al cervello? Di che genere di energia si tratta?

Il termine energia è stato caricato di mille significati spesso ambigui.

Continua a leggere “Il canto, sorgente di energia”